La nuova classificazione dei rifiuti e TARI


Seleziona l'attestato che desideri ricevere:


Luogo on line
Codice Edizione EL11767-2021
Ente erogatore TuttoAmbiente
Prezzo di Listino (€) 95,00 IVA esclusa
Sconto soci AIAS SI (20%)
Prezzo per i soci AIAS (€) 76,00 IVA esclusa  (in regola con il pagamento della quota annuale AIAS)
Tutor MAURA CURTI mcurti@aiasacademy.it
Modalità di erogazione E-Learning


Crediti Formativi
Destinatari

Specialisti ambientali

Consulenti ambientali

Durata del corso

2 ore

Analisi fabbisogno formativo

Il Dott. Paolo Pipere espone i nuovi criteri di classificazione dei rifiuti generati dalle attività economiche, così come introdotto dal recente D.L. vo n. 116/2020. Molti rifiuti speciali non pericolosi prodotti dalle imprese, dagli enti e dai liberi professionisti sono divenuti dal 1 gennaio 2021 rifiuti urbani. Pertanto anche la tassa rifiuti (più nota come TA.RI.) si modifica di conseguenza, andando ad aumentare le aree imponibili delle attività economiche, e l’ammontare del tributo.
Inoltre verranno trattati anche gli effetti della recente delibera dell’Albo nazionale gestori ambientali sugli operatori del settore e sulle imprese ed enti che trasportano i propri rifiuti.

Obiettivi didattici

L'obiettivo come esercitare l’opzione quinquennale a favore degli operatori privati e come comunicare al Comune i dati necessari a applicare correttamente la tassa?  Inoltre, il corso ha come obiettivo analizzare anche gli effetti della recente delibera dell’Albo nazionale gestori ambientali sugli operatori del settore e sulle imprese ed enti che traportano i propri rifiuti.

Prerequisiti
Contenuti del corso

1 - Le disposizioni previgenti in materia di individuazione dei rifiuti assimilabili agli urbani e la potestà di assimilazione dei Comuni;

2 - L’attuale configurazione della tassa rifiuti istituita dalla Legge 147/2013 e la nuova classificazione dei rifiuti: le attività che generano rifiuti urbani non domestici e l’elenco dei nuovi rifiuti;

3 -Le conseguenze della nuova classificazione sulla tassa rifiuti;

4 - L’avvio al recupero dei rifiuti urbani mediante operatori diversi dal gestore del servizio pubblico di raccolta e l’esclusione dall’obbligo di corrispondere la “componente tariffaria” della tassa: come esercitare e comunicare la scelta e quali dati è necessario inviare al Comune;

5 - la recente delibera dell’Albo nazionale gestori ambientali: le novità per gli operatori del trasporto e per le imprese e gli enti che trasportano i propri rifiuti;

6 - Il conferimento dei nuovi rifiuti urbani ai centri comunali di raccolta;

7 - I limiti alla possibilità di avviare autonomamente a smaltimento i rifiuti urbani delle attività economiche.

Modalità didattiche

Per accedere ai contenuti del corso online lo studente deve seguire un percorso didattico nel quale viene verificato costantemente l’apprendimento mediante test a risposta multipla durante le diverse videolezioni. Lo studente può decidere di ripetere parti del percorso formativo già seguito in qualsiasi momento.

E’ consentito l’accesso agli aggiornamenti normativi in qualsiasi momento.

 

Materiale Didattico

Slide e dispense esclusive (pdf) relative a ogni singolo modulo

Verifica finale dell'apprendimento Dopo aver visionato tutte le unità didattiche si accede al questionario finale costituito da un test con risposte a scelta multipla (di cui una sola corretta) con randomizzazione sistematica della estrazione delle domande visualizzate. Le domande sono state elaborate da un tutor con i requisiti richiesti dall'Accordo Stato Regioni.
Attestati Al termine del corso e al superamento della verifica finale dell'apprendimento sarà inviato a mezzo posta elettronica l'attestato prescelto.
Docente del corso

​Dott. Paolo Pipere: Esperto di Diritto dell’Ambiente, Segretario nazionale Ass.IEA. Coordinatore area rifiuti TuttoAmbiente.

Certificazione AIASCert


Seleziona l'attestato che desideri ricevere: