La cosiddetta “Direttiva Macchine” ed il Decreto Italiano di recepimento

Documentazione Allegata

Brochure direttiva macchine.pdf


Seleziona l'attestato che desideri ricevere:


Data 01/10/2019
Luogo Milano
Codice Edizione AU8767-2019
Ente erogatore AIAS ACADEMY
Prezzo di Listino (€) 320,00 IVA esclusa
Sconto soci AIAS SI (20%)
Prezzo per i soci AIAS (€) 256,00 IVA esclusa  (E' necessario essere in regola con il pagamento della quota annuale AIAS)
Company Advisor LAURA QUARTA lquarta@aiasacademy.it
Modalità di erogazione In Aula


Destinatari Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, Datori di lavoro, Dirigenti, Preposti, Delegati, Consulenti,  tecnici e impiegati aziendali, Rappresentanti degli organi di vigilanza etc.
Durata del corso 8 ore (8.45/17.30)
Analisi fabbisogno formativo

Il Decreto Legislativo  27 gennaio 2010, n. 17  “Attuazione della direttiva 2006/42/CE, relativa alle macchine e che modifica la direttiva 95/16/CE relativa agli ascensori” (pubblicato sul supplemento ordinario n° 36/L della Gazzetta Ufficiale 19 febbraio 2010) e ss.mm.ii. rende operativo, sul territorio nazionale, quanto previsto dalla Direttiva Macchine 2006/42/CE.  

Di particolare interesse risultano essere gli aspetti applicativi e procedurali cui devono attenersi coloro che progettano, costruiscono e commercializzano le macchine o parti di esse.

Il corso si propone di chiarire e approfondire il testo del decreto mettendo in evidenza gli aspetti significativi.

Inoltre, saranno forniti opportuni suggerimenti per la gestione delle macchine e delle quasi-macchine in azienda.

Verifica finale dell'apprendimento E' prevista la verifica finale dell'apprendimento.
Obiettivi didattici

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di:

• Identificare tutto ciò che è riconducibile alla definizione di macchina e di quasi-macchina

• conoscere gli aspetti amministrativi e formali legati al ruolo di fabbricante ed al ruolo di utilizzatore

• gestire le macchine e le quasi macchine già dalla fase di scelta e fino alla fase di utilizzo operativo

• garantire l’utilizzo in sicurezza delle macchine

Contenuti del corso

• Presentazione del tutor ed indicazioni sull’attività della giornata di lavoro

• Presentazione del corso da parte del docente con gli obiettivi da raggiungere

• La Direttiva 2006/42/CE e il recepimento in Italia: Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 17 “Attuazione della direttiva 2006/42/CE, relativa alle macchine e che modifica la direttiva 95/16/CE relativa agli ascensori” e ss.mm.ii.:

  • campo di applicazione

  • definizioni:

  • macchine

  • quasi-macchine

  • immissione sul mercato e messa in servizio

  • presunzione di conformità e norme armonizzate

  • misure specifiche riguardanti categorie di macchine potenzialmente pericolose

  • valutazione della conformità delle macchine

  • procedure di valutazione della conformità delle quasi macchine

  • dichiarazione CE di conformità di una macchina

  • dichiarazione di incorporazione di quasi-macchine

  • marcatura «CE»

  • sanzioni

• Il soddisfacimento dei Requisiti Essenziali di Sicurezza e di Tutela della Salute (RESS) relativi alle macchine:

  • Allegato I

  • normativa tecnica di riferimento

• Acquisizione delle macchine e delle quasi-macchine da parte delle aziende utilizzatrici:

  • le verifiche normative e documentali da effettuarsi durante le fasi di ordine/acquisto

  • suggerimenti pratici

• la corretta gestione delle macchine da parte dell’utilizzatore:

  • accettazione del bene, installazione e messa in servizio

  • utilizzo conforme alle istruzioni del fabbricante

  • utilizzo in  sicurezza

• Il mantenimento dell’efficienza della macchine e dei dispositivi di sicurezza:

  • manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria

• Il concetto di modifica

• Discussione di casi pratici ed esempi esplicativi

• Test finale e verifica di apprendimento

• Chiusura Corso e considerazioni finali sugli obiettivi raggiunti

Documentazione Saranno messe a disposizione specifiche dispense fuori commercio sulle tematiche del corso.
Attestati Gli attestati nominali saranno rilasciati a seguito della frequenza completa del corso (sono permesse assenze solo per il 10% del monte ore totale) e a seguito del superamento del test di verifica dell’apprendimento.
Metodologie didattiche La metodologia didattica è studiata per favorire lo stile di apprendimento dei partecipanti. Saranno quindi adottate metodologie improntate sulla teoria dell’apprendimento degli adulti come: Lezione esemplificativa ed interattiva, Discussione di casi, Lavori di gruppo, Esercitazioni, Filmati, ecc.
Area di appartenenza Rischi Specifici
Tipologia EQF
Prevede prove pratiche NO
Prevede test finale SI
Docente del corso

Ing. Massimiliano BRUNAMONTI-

Consulente in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, incidenti rilevanti. Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione per aziende. Docente e relatore di corsi e seminari. Redattore di approfondimenti relativi alla sicurezza sul lavoro. Presidente di ENSA Engineering & Safety Srl. Iscritto all’albo degli Ingegneri della Provincia di Lodi. Iscritto negli elenchi del Ministero dell’Interno ex Legge 7 dicembre 1984 n° 818 (professionisti antincendio).



Seleziona l'attestato che desideri ricevere: