Piano comunale di adattamento ai cambiamenti climatici


Seleziona l'attestato che desideri ricevere:

Data 22/03/2018
Luogo Milano
Codice Edizione V6747-2018
Ente erogatore AIAS ACADEMY
Prezzo di Listino (€) 75,00 IVA esclusa
Sconto soci AIAS SI
Prezzo per i soci AIAS (€) 60,00 IVA esclusa  (E' necessario essere in regola con il pagamento della quota annuale AIAS)
Tutor GILBERTO CREVENA gcrevena@aiasacademy.it
Modalità di erogazione In Aula


Destinatari Il corso è rivolto a membri della protezione civile, responsabili dell'ufficio tecnico, segretari comunali e sindaci.
Durata del corso 3 ore
Analisi fabbisogno formativo

AIAS Academy, insieme a Legautonomie e Fondazione Enti Locali Milano vi invitano al corso in oggetto, particolarmente importante di questi tempi in cui gli effetti dei cambiamenti climatici ricadono sui territori e sulle persone.


Dal 2010 al 2016 in Italia si sono registrati 242 eventi meteo catastrofici: 52 casi di allagamenti da piogge intense, 98 casi di danni alle infrastrutture da piogge intense, 56 giorni di stop a metro e treni urbani, 8 casi di danni al patrimonio storico, 44 casi di eventi tra frane causate da piogge intense e trombe d’aria e 40 esondazioni fluviali. Disastri che hanno causato la morte di oltre 145 persone e l’evacuazione di oltre 40mila. Tra maggio 2013 e dicembre 2016 per 56 casi di stato di emergenza sono stati accertati danni per circa 7,6 miliardi di euro per patrimonio pubblico, privato e attività produttive.


I cambiamenti climatici influiscono sulla vita delle persone, dissesto idrogeologico, alluvioni, siccità, ondate di calore problemi per i cittadini, emergenze per gli Enti locali.

Verifica finale dell'apprendimento Verifica finale
Obiettivi didattici

Il breve corso vuol suscitare una riflessione degli Enti locali sul ruolo che possono svolgere per attenuare gli effetti dei cambiamenti climatici sulla vita dei propri cittadini.

Infatti ci sono misure semplici da realizzare, che possono evitare molti disagi, e per le persone più fragili scongiurare persino la morte.

Ci sono misure realizzabili con poco dispendio di energie e risorse economiche che possono mitigare danni e calamità.

Ci sono misure più complesse e costose che possono eliminare gli effetti disastrosi dei cambiamenti climatici.

Molto possono fare gli Enti locali: l’analisi dei cambiamenti climatici in atto, accompagnata da un’analisi attenta del territorio, delle sue criticità e degli ambiti di vulnerabilità, delle strategie da attivare

e delle azioni pilota da sperimentare per prime, offrono conoscenza e strumenti per difendersi da eventi climatici avversi sia alle Istituzioni pubbliche che alle associazioni del territorio e ai cittadini.

In riferimento all’ambito dei cambiamenti climatici, verrà presentato il concetto di rischio e verrà illustrato come le amministrazioni locali possono intervenire sulle diverse componenti del rischio: pericolosità, vulnerabilità ed esposizione.

Ci sarà una riflessione sui compiti e le responsabilità delle Amministrazioni locali: offrire risposte mirate ad esigenze locali. Dal Piano Emergenza Comunale al Piano Comunale di Adattamento ai cambiamenti climatici: responsabilità, sinergie ed elementi di raccordo, nel quadro delle direttive esistenti.

Nella prospettiva descritta, la costruzione di un Piano Comunale di adattamento ai cambiamenti climatici costituisce uno strumento importante di conoscenza e difesa dei cittadini e del territorio: è scopo del corso quindi la sensibilizzazione e la motivazione degli Amministratori locali verso un Piano Comunale in ogni territorio o in territori limitrofi.

Contenuti del corso

Programma

1. Come i cambiamenti climatici influiscono sulla vita delle persone. Come costruire condizioni di adattamento e mitigazione: il ruolo e le responsabilità degli Enti locali. Il coinvolgimento delle associazioni del territorio.

2. Le strategie di adattamento a livello europeo, nazionale e regionale.
3. Il Piano di adattamento ai cambiamenti climatici del Comune di Bologna: un modello per i Comuni

Documentazione Saranno distribuite specifiche dispense fuori commercio sulle tematiche del corso.
Attestati Gli attestati nominali saranno rilasciati a seguito della frequenza completa del corso (sono permesse assenze solo per il 10% del monte ore totale) e a seguito del superamento del test di verifica dell’apprendimento previsto in ogni corso.
Metodologie didattiche La metodologia didattica è studiata per favorire lo stile di apprendimento dei partecipanti. Saranno quindi adottate metodologie improntate sulla teoria dell’apprendimento degli adulti come: Lezione esemplificativa ed interattiva, Discussione di casi, Lavori di gruppo, Esercitazioni, Filmati, ecc.
Area di appartenenza Eventi
Tipologia EQF 3
Prevede prove pratiche SI
Prevede test finale SI
Docente del corso

Marcello Arosio – Dottorando in gestione e comprensione degli eventi estremi; vice-presidente APC Protezione Civile AIAS.

Carlo Moiraghi – Consulente nel settore della pianificazione di emergenza e della protezione civile; membro del direttivo dell’APC Protezione Civile AIAS. http://aias-sicurezza.it/

Francesca Boeri, Ingegnere civile per la difesa del suolo e la pianificazione territoriale – Ingegnere civile per la difesa del suolo e la pianificazione territoriale – Centro Studi PIM http://www.pim.mi.it/
Chiara Caranti – Ufficio Sostenibilità Comune di Bologna



Seleziona l'attestato che desideri ricevere: