Effetti extra-uditivi dell’esposizione al rumore

Il corso si rivolge alle figure professionali operanti nel campo della prevenzione e valutazione del rischio (tecnici competenti in acustica, igienisti industriali, consulenti, responsabili e addetti al servizio di prevenzione e protezione) per aggiornare la loro formazione in particolare sulle problematiche degli effetti extra-uditivi dell’esposizione al rumore.
DURATA: 8 ore
effetti extra-uditivi

Scegli edizione:

22 novembre 2024 Videoconferenza

Informazioni corso:

Destinatari

Il corso si rivolge alle figure professionali operanti nel campo della prevenzione e valutazione del rischio (tecnici competenti in acustica, igienisti industriali, consulenti, responsabili e addetti al servizio di prevenzione e protezione) per aggiornare la loro formazione in particolare sulle problematiche degli effetti extra-uditivi dell’esposizione al rumore.

L’aggiornamento di figure professionali con competenze specifiche sopra richiamate è necessario per poter conoscere le problematiche inerenti i danni extra-uditivi da rumore e fornire indicazioni di base sulle possibili misure preventive da adottare nei luoghi di lavoro, a fronte delle sempre più frequenti evidenze scientifiche della correlazione fra esposizione al rumore e danni extra uditivi.  

L’aggiornamento è obbligatorio per il mantenimento della qualifica di Tecnico Competente in Acustica.

Obiettivi didattici

L’obiettivo del corso è quello di fornire ai discenti le nozioni di base sulle problematiche legate agli effetti extra-uditivi dell’esposizione al rumore, integrati con cenni di acustica architettonica e comfort acustico negli ambienti di lavoro.

Saranno trattati i temi dei possibili danni extra-uditivi da esposizione al rumore e le relative evidenze, anche con riferimento alle Linee Guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità pubblicate nell’Ottobre 2018, alla Linea Guida del Coordinamento Tecnico Sicurezza Luoghi di lavoro delle Regioni e Province autonome – INAIL pubblicata nel Luglio 2021 ed alla luce del recente aggiornamento dell’elenco delle malattie professionali pubblicato in Gazzetta Ufficiale nel gennaio 2024.

Il corso è strutturato in due moduli didattici di quattro ore ciascuno, articolati in modo tale da comprendere anche alcune nozioni di base in materia di acustica, bonifica del rumore negli ambienti di lavoro, progettazione del comfort.

Analisi fabbisogno formativo

A livello legislativo e prevenzionistico gli effetti uditivi del rumore sono ancora predominanti ai fini della valutazione e della individuazione delle relative misure di prevenzione, ma  gli effetti extra-uditivi sono ormai conclamati nella comunità scientifica e supportati da evidenze su base pluriennale.

All’interno della principale legislazione di riferimento sono comunque già presenti riferimenti indiretti alla valutazione ed alla prevenzione degli effetti extra uditivi. Lo scopo del corso è quello di individuare nello schema valutativo dell’esposizione  al rumore possibili opportunità di miglioramento e prevenzione anche degli effetti extra uditivi del rumore.

Contenuto del corso

MODULO 1: EFFETTI EXTRA-UDITIVI DELL’ESPOSIZIONE AL RUMORE - INTRODUZIONE

(Durata: 4 ore -Docente: Ing. Sergio Luzzi)

  • Basi di acustica e di propagazione del suono.
  • Danni uditivi ed extrauditivi dell’esposizione al rumore.
  • Annoyance e Disturbo percepito. Linee Guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità pubblicate nell’Ottobre 2018, le evidenze degli effetti del rumore sulla salute.
  • Tollerabilità delle immissioni e qualità della vita.
  • Comfort acustico percepito negli spazi di vita e di lavoro interni ed esterni.
  • Progettazione olistica degli ambienti.
  • I danni extra-uditivi derivanti dalla rumorosità ambientale considerando l’annoyance e il discomfort acustico prodotto da scenari di rumore tipici.
  • Domande e risposte tra il docente e i discenti.

MODULO 2: EFFETTI EXTRA-UDITIVI DELL’ESPOSIZIONE AL RUMORE – STATO DELL’ARTE

(Durata: 4 ore -Docente: Dott. Riccardo Fusi)

  • Il D.lgs.81/08 e gli accenni indiretti ai danni extra uditivi da rumore.
  • Linee Guida del Coordinamento Tecnico Sicurezza Luoghi di lavoro delle Regioni e Province autonome – INAIL.
  • I danni extra-uditivi da esposizione al rumore e la correlazione tra esposizione al rumore e disagio comportamentale.
  • Le problematiche ricorrenti negli ambienti destinati alla didattica e, più in generale, all’ascolto del parlato di attività lavorative e ricreative.

 

Verifica finale dell'apprendimento

E' prevista la verifica finale dell'apprendimento.

Metodologie didattiche

La metodologia didattica è studiata per favorire lo stile di apprendimento dei partecipanti. Saranno quindi adottate metodologie improntate sulla teoria dell’apprendimento degli adulti come: Lezione esemplificativa ed interattiva, Discussione di casi, Lavori di gruppo, Esercitazioni, Filmati, ecc.

Docente del corso

I docenti del corso sono professori universitari con comprovata esperienza in acustica oppure esperti di comprovata esperienza didattica e professionale (Ing. Sergio Luzzi, Dott. Riccardo Fusi).

Attestati

Gli attestati nominali saranno rilasciati a seguito della frequenza completa del corso (sono permesse assenze solo per il 10% del monte ore totale) e a seguito del superamento del test di verifica dell’apprendimento.

Documentazione rilasciata

Saranno messe a disposizione specifiche dispense fuori commercio sulle tematiche del corso.

Certificazione AIAS Cert

AIASCERT, Organismo di Certificazione Accreditato da ACCREDIA, certifica le competenze delle figure professionali secondo processi e schemi conformi alla norma UNI 17024. Il corso può essere valido per aggiornamento e o formazione specifica ai fini della certificazione secondo alcuni schemi. Clicca qui qui per visualizzare tutti gli schemi disponibili.
Per maggiori informazioni contatta la segreteria AIASCERT alla mail svalenza@networkaias.it