La nuova formazione in videoconferenza: teoria e pratica per Formatori

Allo stato attuale la modalità digitale sincrona rimane per le aziende uno strumento più flessibile ed economico, pertanto non si prospetta un ritorno in aula incondizionato, ma modalità ibride, blended, di formazione fisica e digitale sincrona e asincrona. Sei un formatore smart ?
DURATA: 8 ore

Scegli edizione:

9 novembre 2024 Videoconferenza

Informazioni corso:

Destinatari

Il corso è rivolto a Formatori in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro.

Obiettivi didattici

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di:

  • Avere le cognizioni di base per fare il docente a distanza in modalità digitale sincrona
  • Utilizzare gli strumenti digitali per poter progettare e condurre un corso efficace
  • Elementi di progettazione di un corso in digitale
  • Come è cambiata la didattica del corso
  • Come interagire con i partecipanti
  • Come cambiano gli obiettivi del corso
  • Come sarà il nostro mercato futuro

Analisi fabbisogno formativo

Nel mondo della formazione è massivamente entrata la modalità digitale sincrona, virtual classroom, abilitata da connessioni internet sempre più veloci e strumenti di videoconferenza come cisco webex, zoom, google meet, microsoft teams e altri, accelerati dal divenire modalità obbligata in periodo di crisi pandemica.

Allo stato attuale la modalità digitale sincrona rimane per le aziende uno strumento più flessibile ed economico, pertanto non si prospetta un ritorno in aula incondizionato ma modalità ibride, blended, di formazione fisica e digitale sincrona e asincrona. Per il formatore si prospetta una rapida evoluzione verso il padroneggiare non solo la materia tecnica ma anche nuovi strumenti e nuove metodologie didattiche.

È altresì necessario saper riprogettare i corsi tenendo conto dei reali obiettivi formativi legati alle competenze, utilizzando i corsi precedenti non come un dogma ma come un punto di partenza ove rivedere durata ed efficacia alla luce degli strumenti a disposizione e dei vincoli di progettazione, utilizzando tecniche di segmentazione (chunking) per le lezioni frontali e prediligendo ove possibile metodi di didattica attiva, logico induttivi e logico deduttivi con lavori a gruppi o individuali.

Con questo corso il formatore comprenderà al meglio limiti e potenziale del digitale sincrono come “ambiente di apprendimento”, lo saprà utilizzare e collocare efficacemente nelle sue azioni didattiche, avrà basi per la riprogettazione didattica per competenze attraverso tecniche e strumenti per la lezione frontale e la padronanza di metodologie attive per la costruzione dell’apprendimento, sapendoli applicare alla propria azione formativa.

Contenuto del corso

  • Presentazione del tutor ed indicazioni sull’attività della giornata di lavoro
  • Presentazione del corso da parte del docente con gli obiettivi da raggiungere
  • Analisi del bisogno formativo centrato sul discente
  • Motivazione ad apprendere
  • L’emozione di apprendere
  • L’aula digitale sincrona
  • La Lezione frontale nel digitale
  • Gestione dell’attenzione
  • La didattica attiva
  • La didattica digitale sincrona
  • Progettare un corso di formazione
  • Test, esercizi,progettazione corso
  • Questionario di gradimento del corso (Customer Satisfation)
  • Chiusura corso e considerazioni finali sugli obiettivi raggiunti

Verifica finale dell'apprendimento

E' prevista la verifica finale dell'apprendimento.

Metodologie didattiche

La metodologia didattica è studiata per favorire lo stile di apprendimento dei partecipanti. Saranno quindi adottate metodologie improntate sulla teoria dell’apprendimento degli adulti come: Lezione esemplificativa ed interattiva, Discussione di casi, Lavori di gruppo, Esercitazioni, Filmati, ecc.

Docente del corso

DOCENTE ANDREA TRESPIDI

Sono HSE Training Manager di a2a, migliorare la vita di tutti è il mio impegno. Faccio formazione perché penso che la formazione può cambiare il mondo, un corso alla volta, una persona alla volta. Mi sono occupato di Formazione HSE in Rete Ferroviaria Italiana, ho contribuito allo sviluppo di azioni di cambiamento culturale, dall’emersione dei near miss alla formazione su Rete Ferroviaria Italiana r 2002 - Ongoing + Milano temi umani, culturali e comportamentali con impatto sulla sicurezza. Ho seguito lo sviluppo modelli di apprendimento cooperativo e digitale sulle formazione come un'opportunità di TrasFormazione, di Evoluzione e buone prassi e il reskilling dei docenti su modalità digitali. Ho svolto docenze HSE Rivoluzione delle persone e delle organizzazioni, la vera chiave per il con LUISS e UniMI e per grandi aziende: FCA Group, GTT, SOGIN, ACEA, Tenaris.

Attestati

Gli attestati nominali saranno rilasciati a seguito della frequenza completa del corso (sono permesse assenze solo per il 10% del monte ore totale) e a seguito del superamento del test di verifica dell’apprendimento.

Documentazione rilasciata

Saranno messe a disposizione specifiche dispense fuori commercio sulle tematiche del corso.

Certificazione AIAS Cert

AIASCERT, Organismo di Certificazione Accreditato da ACCREDIA, certifica le competenze delle figure professionali secondo processi e schemi conformi alla norma UNI 17024. Il corso può essere valido per aggiornamento e o formazione specifica ai fini della certificazione secondo alcuni schemi. Clicca qui qui per visualizzare tutti gli schemi disponibili.
Per maggiori informazioni contatta la segreteria AIASCERT alla mail svalenza@networkaias.it